menu
menu
menu
menu
menu

INFORMAZIONI

dai nostri esperti di zanzare

INFORMAZIONI

dai nostri esperti di zanzare

In che modo si previene e si controlla il virus Zika?

Generalmente, la zanzara Aedes aegypti trasmette il virus Zika da una persona infetta a una persona non infetta. Si possono adottare svariate strategie per ridurre il rischio di essere punti da una zanzara infetta. Nessuna strategia è perfetta o completamente efficace. Per ridurre il rischio di punture, quindi, è necessario adottare varie strategie chimiche e non chimiche.

Bloccare le uova

Secondo l’Organizzazione Panamericana della Sanità (PAHO), la prevenzione si basa sul ridurre le popolazioni di zanzara Aedes aegypti e sull’evitare le punture di tali zanzare. Per ridurre le popolazioni di zanzare, cerca eventuali punti di acqua stagnante dentro e fuori casa ed elimina l’acqua.

Copri i contenitori per l’acqua piovana e le cisterne, in modo che le zanzare non possano entrarvi. Elimina tutti i rifiuti, in casa e attorno a casa, mettendoli in sacchetti di plastica e contenitori chiusi. Verifica che non vi siano tubi di scarico bloccati, poiché sono una fonte di acqua stagnante.

Le zanzare Aedes aegypti in genere non si spostano molto: 400 metri o meno. Pertanto, gestire correttamente le fonti d’acqua intorno a casa può avere un importante impatto sulla riduzione del numero di zanzare.

Come gestire l’interno della tua casa

Le zanzare possono entrare nelle case attraverso le porte e le finestre aperte, specie se prive di zanzariere o altre schermature di protezione.

Installare zanzariere o schermature permanenti o temporanee può ridurre il numero di zanzare che entrano in casa. Evita inoltre di lasciare le porte aperte per più tempo del necessario.

Se le zanzare si trovano in casa, può essere utile un prodotto pesticida appositamente ideato per l’uso in interni contro le zanzare. Leggi sempre l’etichetta per accertarti di usare il prodotto giusto nel modo giusto. In genere, puoi spruzzare questi prodotti direttamente sulle zanzare.

Può anche essere efficace spruzzare un’intera stanza e poi uscire, lasciandola chiusa per un certo periodo di tempo (sempre seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta del prodotto). Durante il trattamento, allontana dalla stanza persone e animali (volatili inclusi), oltre a spegnere e coprire eventuali acquari.

Tieni presente che i prodotti spray istantanei hanno spesso un tempo di efficacia limitato.

In alcuni Paesi sono disponibili repellenti ambientali per interni ad azione continua (generalmente dispositivi elettrici e spirali) che possono essere efficaci contro le zanzare. Possono essere utili anche le zanzariere da letto.

Come proteggerti all’aperto

Per limitare le punture di zanzara quando sei all’aria aperta, puoi adottare varie strategie. Le zanzare Aedes aegypti pungono in genere di giorno, specialmente la mattina presto e al tramonto. Di conseguenza, fare attenzione in tali momenti può essere utile.

Indossa indumenti che coprano gambe e braccia, e anche un cappello. Spruzza o applica un repellente anti-zanzare sulle aree di pelle scoperta.

Usa repellenti personali che l’U.S. Environmental Protection Agency (EPA) o altre agenzie governative competenti abbiano dichiarato efficaci nel contrastare le zanzare. Secondo i Centri statunitensi per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC), i principi attivi più diffusi nei repellenti personali anti-zanzare sono DEET, picaridin (nota anche come icaridina o KBR 3023), Para-menthane-diol e IR3535.

Evita il contatto diretto del prodotto con occhi o bocca. I genitori o altri adulti devono applicare i repellenti sui bambini più piccoli. Leggi e rispetta tutte le istruzioni per l’uso e le indicazioni dell’etichetta.

I repellenti sono efficaci nel tenere lontano le zanzare, ma il loro utilizzo non è così scontato. Leggi sempre l’etichetta per sapere come applicarli correttamente, quando ri-applicarli (ad esempio dopo aver nuotato) e qual è la durata prevista per la loro efficacia.

In genere, l’etichetta del prodotto indica la percentuale di principio attivo. Se un repellente personale per zanzare contiene una percentuale elevata di principio attivo, in genere significa che dura di più, ma non che sia più efficace nel tenere lontane le zanzare.

Secondo i CDC statunitensi, “le donne incinte e le donne che allattano al seno possono e devono scegliere un repellente per insetti registrato presso l’EPA [...] e usarlo come indicato sull’etichetta del prodotto”.

A seconda di ciò che è disponibile nel singolo mercato, i repellenti ambientali da esterno possono essere uno strumento aggiuntivo per combattere le zanzare. Questi prodotti sono disponibili in svariate formulazioni, inclusi gli spray e i dispositivi repellenti passivi.

In generale, sull’efficacia di questi prodotti possono influire l’ora del giorno, le condizioni del vento e altri fattori. Anche in questo caso, leggi sempre l’etichetta per conoscere le istruzioni d’uso e l’area di efficacia.